Efficienza produttiva.
La precisione al lavoro.

L’efficienza produttiva costituisce il tratto distintivo del DNA di eTensil. L’intero progetto si snoda attorno al perfezionamento delle principali funzioni che assicurano precisione, potenza e controllo in tutte le fasi dell’avvitatura a vantaggio della qualità finale del prodotto assemblato.

Sistema di controllo
della coppia.

Fondamentale per un’avvitatura perfetta, il sistema di controllo della coppia di serraggio prevede l’arresto automatico dell’alimentazione elettrica. Assicura un’altissima ripetibilità, cioè un valore molto basso di Mean Shift (scostamento medio) anche quando il grado di elasticità della giunzione è variabile. Mantiene valori inalterati per milioni di cicli, garantendo uno standard qualitativo elevato e costante nel tempo.

Richiedi catalogo

Luci
intelligenti.

A garanzia della precisione e dell’efficienza, tre LED luminosi segnalano in maniera semplice ed immediata all’operatore le impostazioni e il corretto funzionamento dell’avvitatore. Il LED blu vicino al pulsante di reversibilità rimane attivo per identificare la fase di “svitatura” in atto (rotazione sinistra); il LED bianco indica che l’utensile è pronto all’uso; il LED frontale, in corrispondenza del mandrino rapido, oltre ad illuminare il punto di lavoro, in caso di anomalia alla fine del ciclo di avvitatura lampeggia in sincrono con il LED blu. Lo stesso LED frontale, inoltre, è programmato per segnalare con un lampeggio continuo il raggiungimento di una fase di manutenzione programmata.

Elettronica
a bordo.

Disegnata e progettata in Fiam, l’intelligenza elettronica presente all’interno dell’avvitatore consente di programmare agevolmente le diverse modalità di lavoro direttamente sull’utensile, riducendo così la necessità di interfacciarsi con l’alimentatore. Una scelta che va a vantaggio della maneggevolezza, della pulizia dell’area di lavoro e della velocità di scambio dati tra avvitatore ed unità di alimentazione.

Regolazione sicura
della frizione.

Un dispositivo di protezione consente l’accesso alla frizione meccanica per interventi di regolazione sotto controllo. Una garanzia a tutela del mantenimento della ripetibilità della coppia di serraggio e di avvitature precise e sicure secondo i più elevati standard di qualità produttiva.

Richiedi catalogo

Monitoraggio continuo.
Produzione sotto controllo.

eTensil è progettato per integrarsi con sistemi di monitoraggio del ciclo produttivo come le unità TOM e TPM. Interamente made in Fiam, questi sistemi offrono una verifica continua del processo di lavoro attraverso una serie di feedback sonori e visivi che guidano gli operatori nelle fasi di assemblaggio. Permettono l’eliminazione dei controlli post process, si avviano rapidamente, sono facili da usare e intuitivi da configurare. Inoltre, se collegati al PLC di linea, possono dialogare da remoto con il sistema di fabbrica fornendo dati utili sull’andamento del processo produttivo (Industry 4.0) e sull’efficacia dei turni produttivi.

TOM.
Tightening Operation Monitor.

TOM è un sistema “Poka Yoke”, “a prova di errore”, progettato per la lean production. Verifica in tempo reale lo stato del processo di avvitatura a completo supporto dell’operatore. Lo avvisa sull’esito di ogni passaggio e dà l’ok per l’avvio di ogni fase successiva. A fine ciclo, in caso di errore, consente di fermare la linea produttiva. In questo modo, l’operatore è sollevato dal controllo continuo della macchina in funzionamento potendo monitorare il processo nella sua integrità. Collegato ad una stampante, TOM permette di avere report di tutte le avvitature eseguite per ogni pezzo o sull’intera produzione.

0%
errore.

La rilevazione di errori e il blocco linea comportano zero scarti. Il doppio display offre infatti un riscontro immediato sul processo produttivo in corso. Il sistema inoltre discrimina le svitature sottraendole al conteggio delle avvitature eseguite. TOM è dotata di 4 avvisi sonori (vite Ok, fine programma, errore, fine sequenza) e di 3 led luminosi. Anche in assenza di PLC di linea, si può collegare attraverso i suoi I/O ad altri sistemi di prelievo pick&place, a rilevatori luminosi, a dispositivi di blocco/sblocco e a dime di posaggio. Molti i vantaggi: sicurezza, velocità, e ottimizzazione della manutenzione.

TPM.
Tightening Position Monitor.

Il sistema di ausilio alle operazioni di avvitatura aumenta l’efficienza del ciclo produttivo monitorando tutte le sequenze di posizionamento sul punto di avvitatura. Costituito da un braccio telescopico in magnesio e dall’unità di monitoraggio TPM, da un lato guida l’operatore durante le operazioni, dall’altro assicura che il prodotto finito risulti assemblato secondo le specifiche definite. I bracci telescopici abbinabili alla TPM sono di due tipi: uno consente la sola elaborazione degli spostamenti angolari, un altro anche di quelli lineari.

Posizionamenti
guidati.

Il sistema localizza le posizioni dell’avvitatore sui diversi punti di avvitatura e le memorizza assieme alla sequenza di azioni e al numero di viti. La memorizzazione avviene per “auto-apprendimento”. L’avvitatore viene abilitato quando si trova sulla prima posizione memorizzata: il display TPM segnala POS-OK e il led POS-OK del braccio telescopico si illumina. Ad ogni vite avvitata il display REMAIN indica quante viti rimangono, permettendo di passare alla vite successiva. Il segnale END si accende a conclusione del ciclo memorizzato, e dà l’ok a procedere con un nuovo ciclo di lavoro.

Contattaci